Nasce il Comitato passeggeri trasporto pubblico locale di UniCons

ottobre 15, 2014

UNICONS – UNIONE TUTELA DEI CITTADINI E CONSUMATORI

COMUNICATO STAMPA DEL 15.10.2014

UNICONS DA’ VITA AL “COMITATO PASSEGGERI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE”

L’associazione UniCons a seguito delle numerose segnalazioni di disservizi provenienti dai passeggeri utenti del trasporto pubblico locale, sia su linee ferroviarie che automobilistiche, ha deciso di creare il “COMITATO PASSEGGERI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE”, che si propone di rappresentare e difendere i diritti dei passeggeri del trasporto pubblico locale, facendosi portavoce degli stessi per la risoluzione dei disservizi sulle linee e presentando proposte per migliorare i servizi offerti secondo le richieste dell’utenza. Il Comitato è aperto alla partecipazione a tutti i passeggeri delle linee locali Sita Sud, Ferrovie del Sud-Est, Ferrovie Appulo Lucane, Ferrovie del Gargano, STP (Società trasporti provinciali), Ferrotramviaria, linee regionali pugliesi di Trenitalia.

Riteniamo che, soprattutto in questo periodo di crisi economica, afferma l’avv. Francesco Saverio Del Buono, presidente dell’associazione UniCons promotrice del comitato, il trasporto pubblico abbia ancor di più una funzione sociale, assicurando ai passeggeri un servizio più economico ad un mezzo di trasporto proprio; ma al tempo stesso il servizio deve essere efficiente e non creare uno stato di stress emotivo al passeggero, dovuto a ritardi e disservizi vari.

Il Comitato ha aperto le adesioni e chiunque, pendolari, studenti, semplici utilizzatori di queste linee di trasporto, scaricando il modulo di adesione dal sito internet della associazione UniCons, ed inviandolo all’indirizzo email comitatopasseggeritpl.unicons@gmail.com, potrà iscriversi segnalando problemi, disservizi sulle linee di proprio interesse ed essere informato su notizie, formulare proposte per migliorare il servizio, di cui poi il comitato si farà portavoce presso le aziende che gestiscono il servizi e gli enti pubblici competenti.


Navi Egnatia Seaways ferme: turisti bloccati e vacanze rovinate

agosto 22, 2014

Anche quest’anno è arrivato puntuale il caso dell’estate che sta rovinando le vacanze di centinaia di turisti: è il caso della compagnia marittima Egnatia Seaways che bloccati i collegamenti con la Grecia a causa di una avaria delle proprie motonavi ha lasciato a terra centinaia di turisti. Tutti i turisti che avevano acquistato dei biglietti di questa compagnia per raggiungere il territorio ellenico, o che devono tornare in Italia sono ora a terra senza sapere ne e quando potranno partire (la compagnia afferma che i viaggi riprenderanno nel mese di settembre), con gravissimi disagi e danni economici.

Basti pensare a chi aveva prenotato un soggiorno in Grecia e non ha mai potuto raggiungerlo, o a chi pur di raggiungere la meta ha dovuto acquistare il biglietto di viaggio con un’altra compagnia, o a chi è rimasto bloccato dall’altra parte dell’Adriatico senza poter tornare.

La nostra situazione sta seguendo costantemente la situazione, e consiglia a chi deve ancora partire di chiedere formalmente tramite raccomandata o fax alla compagnia una soluzione alternativa per il viaggio, o nel caso di pacchetto turistico, indirizzare la stessa richiesta al tour operator.

Coloro che invece hanno già subìto un danno da questa situazione, possono contattare la nostra associazione che ha intenzione di procedere con azione collettive per il risarcimento delle spese sostenute dai turisti, e del danno da vacanza rovinata, per lo stress emotivo in cui sono incorsi in un periodo che doveva essere di vacanza, ed invece è diventato un incubo, scrivendoci alla email sosturismo.unicons@hotmail.it o contattando i numeri 348 0086073 – 346 5728656.


Problemi in vacanza? Contattaci

agosto 8, 2014

Anche quest’anno torna il nostro servizio di assistenza per il periodo delle vacanze estive, per tutti i problemi in cui ogni turista potrà imbattersi, come ritardi e cancellazioni aeree, bagagli smarriti, danno da vacanza rovinata, problemi con tour operators e strutture ricettive (alberghi, villaggi turistici).

Piccoli e grandi problemi che possono rovinare il vostro periodo di vacanza.

Il servizio sarà disponibile contattando l’email dedicata sosturismo.unicons@gmail.com

 

Buone vacanze e se avrete problemi siamo a vostra disposizione per aiutarvi !


Accordo UniCons – ANPAR per le procedure di mediazione in materia civile e commerciale

luglio 1, 2014

E’ stato siglato nella giornata di ieri 30 giugno, dal nostro presidente Avv. Francesco Saverio Del Buono ed il presidente ANPAR Dr. Giovanni Pecoraro, l’accordo tra UniCons ed ANPAR, organismo di mediazione riconosciuto dal Ministero della Giustizia, per favorire l’accesso dei cittadini – consumatori alla mediazione, e risolvere così le controversie in modo più rapido ed economico rispetto ad un procedimento giudiziario.

La collaborazione prevede iniziative di sensibilizzazione ed informazione sulla mediazione come metodo di alternativa delle controversie, e cosa molto importante per chi vuole accedere a queste procedure, uno sconto sui costi ANPAR per coloro che sono soci UniCons o vi aderiscono in occasione di questa procedura. In questo modo gli utenti avranno modo anche di avere assistenza da parte di UniCons per la procedura di mediazione.

UniCons ed ANPAR continuano con questo accordo  a mostrarsi al fianco del cittadino che voglia risolvere piccoli e grandi problemi, che da oggi potrà contare sull’unione delle forze e delle professionalità della nostra associazione e di ANPAR.


Italiacom fallisce, ma preleva da conti e carte di credito degli utenti

giugno 29, 2014

Il 6 giugno è stata dichiarata fallita la compagnia Italiacom, dopo vicende che hanno finito per danneggiare gli utenti, rimasti senza il servizio di telefonia ed internet e che in alcuni casi hanno finito per perdere la loro numerazione.

Nelle ultime settimane però diversi utenti oltre al danno hanno subito anche la beffa: si sono visti prelevare dalla propria carta di credito somme fino a 400 euro, per contratti ormai non più attivi.

Di queste somme si può chiedere il rimborso entro 13 mesi dall’addebito, come previsto dalla normativa sui servizi di pagamento (d lgs 11/2010) che permette di richiedere all’emittente della carta di credito il rimborso di queste somme; la società dovrà rispondere entro 30 giorni, trascorsi i quali si potrà agire per il rimborso.

Invitiamo gli utenti interessati a contattarci per intraprendere con la nostra assistenza (email unicons@hotmail.it – tel 348 0086073) le azioni per il recupero di quanto non dovuto.

 


Più tutele per gli utenti nel mercato dell’energia e del gas

giugno 12, 2014

Da domani entrano in vigore una serie di norme che daranno maggiore tutela ai consumatori che stipulano un nuovo contratto (sia se stipulato a distanza che nei locali commerciali) per l’energia ed il gas per una utenza domestica: infatti l’Autorità ha recepito una direttiva europea in merito che modifica il Codice di condotta commerciale a cui gli operatori del settore devono attenersi nel momento della stipula di un contratto con un utente.

Vediamo nel dettaglio le novità:

il termine del diritto di recesso passa da 10 a 14 giorni;

maggiori informazioni precontrattuali per l’utente

per i contratti stipulati fuori dai locali commerciali l’utente ha diritto a ricevere copia del contratto;

per i contratti stipulati a distanza il contratto non sarà concluso se non dopo la firma dell’utente o comunque una forma di accettazione prevista dal codice del consumo;

la fornitura potrà iniziare solo dopo che il gestore darà conferma della conclusione del contratto.

Tutti questi obblighi degli operatori e diritti degli utenti ci auguriamo riescano a frenare i fenomeni dei contratti non richiesti, e la poca trasparenza in fase precontrattuale, con offerte che presentate come molto vantaggiose in realtà si rivelano come delle vere fregature a danno degli utenti, che si ritrovano a pagare più di quanto pagavano con il gestore precedente, situazioni che in questo settore sono diventate ormai una vera e propria piaga da arginare.


Contratti e bollette pazze energia e gas: ancora abusi

febbraio 20, 2014
Un po’ dovunque continuano ad esserci segnalati i soliti problemi: contratti mai sottoscritti dagli utenti, attivati con l’inganno, sottraendo i dati dell’utenza con il pretesto di un controllo, attivazioni effettuate solo tramite un colloquio telefonico. E poi bollette pazze: conguagli che non arrivano mai, e quando arrivano riportano importi stratosferici, addebiti di consumi mai effettuati, fatturazioni con periodicità irregolare, ecc.
Tutto questo per opera di grandi e piccoli gestori, società di livello nazionale o locale, tutte accomunate dalle vessazioni a danno degli utenti, siano essi famiglie o piccole e medie imprese.

Invitiamo gli utenti a denunciare queste situazioni, contattandoci ai nostri recapiti telefonici 348 0086073 – 346 5728656 ed all’indirizzo email unicons@hotmail.it


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 398 follower