Passa al Senato la norma sul telemarketing: i cittadini potranno continuare ad essere molestati telefonicamente

Il Senato ha approvato l’emendamento presentato da Lucio Malan, in occasione dell’approvazione della legge di attuazione degli obblighi comunitari, che proroga “sine die” la possibilità di utilizzo a fini promozionali da parte delle aziende dei dati contenuti negli elenchi telefonici.
Tale proroga fa riferimento alla direttiva UE n. 2002/58/CE sulla privacy, che prevedeva che fossero gli abbonati a decidere sulla pubblicazione dei loro dati negli elenchi (art. 12) e che non potessero essere i loro dati a fini promozionali senza un esplicito consenso (art. 13).
Già con la l. 14/2009 (conversione del d.l. “Milleproroghe”) era previsto che tale normativa comunitaria non entrasse in vigore prima del prossimo anno; ora il nuovo emendamento invece rimanda a data da destinarsi l’entrata in vigore di tale disciplina.
Gli utenti se non vorranno ricevere telefonate moleste a scopo promozionale dovranno espressamente richiederlo (e non il contrario, come previsto dalla disciplina comunitaria).
In questo modo gli utenti vedono la loro privacy violata da pratiche commerciali aggressive ed ancora una volta si fa un favore alle imprese che continueranno a vessare ed importunare i consumatori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: