Da gennaio sms a prezzi più bassi: ma a guadagnarci sono sempre i gestori

Entro gennaio 2010 i gestori di telefonia mobile dovranno abbassare i prezzi degli sms fino ad un massimo di 13,2 centesimi di euro e permettere agli utenti di richiedere la tariffazione a secondi di conversazione.
Questo è quanto è stato stabilito tra l’Agcom (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) ed i principali gestori telefonici.
L’Agcom da tempo aveva dichiarato l’iniquità del costo degli sms rispetto ai principali paesi europei, ma l’abbassamento delle tariffe è a dir poco ridicolo, visto che negli altri paesi europei in media un sms costa 7,5 centesimi circa (in Danimarca addirittura 3 centesimi).
Sarà pertanto più conveniente mandare un sms in altri paesi UE che in Italia; ancora una volta hanno vinto i gestori ed i consumatori ne escono sconfitti.

Mentre per quanto riguarda la tariffazione a secondi, la scelta è lasciata all’utente: questa scelta dovrebbe garantire più trasparenza e permettere una maggiore liberta di scelta della tariffa più conveniente.

Auspichiamo comunque che venga presto rivista la decisione sulle tariffe degli sms, che per come è stata modificata è ancora una volta un regalo alle società telefoniche.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: