Nascono lo Sportello per il consumatore di energia elettrica e gas e l’Atlante dei diritti del consumatore

gennaio 27, 2010

L’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas ha presentato ieri lo Sportello per il consumatore di energia elettica ed il gas, istituito per fornire assistenza ed informazioni ai clienti finali di energia elettrica e gas.
L’arrivo di tale strumento, gestito in collaborazione con Acquirente Unico, e che va ad servirà anche a raccogliere istanze, reclami, e segnalazioni cercando di comporre le controversie che oppongono utenti e gestori fornendo delle indicazioni per la soluzione dei problemi segnalati.

Il presidente dell’Autorità ha dichiarato che si intende in questo modo “valorizzare ulteriormente il ruolo ed il potere dei consumatori”, a tutela dei quali “fin dalla sua istituzione l’Autorità ha dedicato particolare impegno, … disciplinando i principali aspetti dei servizi elettrico o gas e rafforzando progressivamente i diritti di chi paga le bollette”.
Infatti lo sportello porterà ad una integrazione dell’Unità reclami già esistente ed il call center di Acquirente Unico; in tal modo si metterà a disposizione degli utenti una task force di esperti specializzati.

Lo sportello è raggiungibile tramite numero verde allo 800.166.654, fax verde allo 800 185 024 (per richieste di informazioni, oppure 800 185 025 per reclami o segnalazioni), e-mail agli indirizzi info.sportello@acquirenteunico.it o reclami.sportello@acquirenteunico.it., l’indirizzo postale Sportello per il consumatore c/o Acquirente Unico, Via Guidubaldo Del Monte 72, 00197 Roma .

Inoltre l’Autorità ha creato anche l’Atlante dei diritti dei consumatori, una guida di facile consultazione che in modo semplice e chiaro illustra i diritti, le tutele e le garanzie previste a favore dell’utente.
La guida infatti si compone di quattro capitoli: il primo illustra la struttura dei mercati enegetici, il secondo spiega tutto ciò che riguarda il settore energetico (allacciamenti, guasti, contratti, sicurezza); il terzo si occupa delle stesse tematiche ma riguardanti il settore gas, il quarto invece elenca i diritti e le garanzie comuni ai due settori: procedure di reclamo, rettifiche delle fatture, standard di qualità.
Tale guida è consultabile sul sito dell’Autorità http://www.autorita.energia.it

Accogliamo con favore queste iniziative sperando che portino veramente vantaggi agli utenti, regolando finalmente la liberalizzazione di questi mercati che fino ad ora non ha portato ad alcun giovamento per i consumatori.


Carburanti: ancora aumenti, e meno male che l’inflazione è ai minimi storici

gennaio 7, 2010

Ancora aumenti del costo dei carburanti, a causa dell’aumento del prezzo del petrolio.
Infatti il csto della benzina è salito a 1,35 euro al litro, mentre il gasolio si attesta ad 1,20 euro circa.
Tale aumento sarebbe dovuto all’aumento a sua volta del costo del petrolio, salito proprio in questi giorni ad 82 dollari al barile.

Ci chiediamo come mai però l’adeguamento dei prezzi al costo del petrolio è immediato se si tratta di un aumento, mentre è molto più lento (o spesso non avviene) quando si tratta di una diminuzione.
A questo punto ancora di più di sembrano ridicoli i dati di questi giorni sull’inflazione nel 2009 e chiediamo al governo di fermare questa speculazione che avviene ogni giorno ai danni delle famiglie italiane.


Inflazione: aumento solo dello 0,8% nel 2009… non ci sembra corretto

gennaio 5, 2010

L’Istat ha comunicato che secondo gli ultimi dati nel 2009 l’inflazione media è stata dello 0,8%, cioè la più bassa degli ultmi cinquanta anni
Un dato che ci sembra del tutto irreale, alla luce degli aumenti che i consumatori hanno dovuto subire nei settori più importanti per la vita delle famiglie, come carburanti, costo dell’energia elettrica, generi alimentari, ed alla luce della tendenza ad ulteriori aumenti che si sta verificando in questi primi giorni del 2010.
Pertanto chiediamo che si forniscano dati reali ai consumatori, ed ancora una volta chiediamo un blocco degli aumenti per l’anno 2010 da parte del governo.