Novità da Equitalia: rateizzazione fino a sei anni ed estratto conto online

aprile 21, 2011

Due importanti novità in questi giorni da Equitalia: sarà possibile la dilazione delle cartelle di pagamento fino a 6 anni per i contribuenti in difficoltà e consultare online il proprio estratto conto

Partendo dalla dilazione delle cartelle di pagamento, il termine per i contribuenti che dimostrino di essere in difficoltà economiche  viene allungato a 6 anni, attuando una norma prevista dal decreto milleproroghe.
Per i debiti fino a cinquemila euro la dilazione sarà concessa dietro semplice richiesta motivata attestante la situazione di difficoltà economica, mentre per i debiti superiori l’accertamento della situazione di difficoltà verrà accertata in modo differenziato per le varie categorie di contribuenti.
La valutazione per le persone fisiche verrà effettuata tramite la certificazione ISEE che attesti un peggioramento delle condizioni del debitore, quindi presentando un ISEE con valori inferiori all’ISEE presentato precedentemente, mentre per gli altri soggetti averrà tramite l’applicazione degli indici di Liquidità ed Alfa.

La richiesta potrà essere effettuata tramite appositi moduli presenti nelle sedi di Equitalia.

La seconda novità consiste nella possibilità di consultare online il proprio estratto conto, collegandosi al sito di Equitalia, con il dettaglio di tutti i tributi da pagare, importi versati e da versare, interessi e spese addebitate ed eventuali procedimenti di sospensione od annullamento in corso.

Inoltre nelle province di Ancona, Avellino, Arezzo, Ascoli Piceno, Asti, Benevento, Bolzano, Cagliari, Campobasso, Catanzaro, Fermo, Firenze, Frosinone, Grosseto, Isernia, L’Aquila, Latina, Lecce, Livorno, Lucca, Macerata, Massa Carrara, Matera, Nuoro, Oristano, Perugia, Pesaro, Pisa, Pistoia, Potenza, Prato, Rieti, Roma, Salerno, Sassari, Siena,
Terni, Trento, Urbino, Viterbo sono attive anche le funzioni di pagamento delle cartelle tramite home banking, creando un nuovo codice RAV, controllare le eventuali rateizzazioni in corso e provvedimenti emessi sulla cartella (sospensione, sgravio, procedure cautelari ed esecutive).

Sul sito di Equitalia è presente anche una guida per scoprire questo nuovo strumento; invece le credenziali di accesso al sistema possono essere chieste sul sito dell’Agenzia delle entrate o dell’Inps.

Accogliamo con soddisfazione queste importanti novità che denotano una maggiore attenzione verso il contribuente permettendogli di avere un aiuto in un momento di grande difficoltà com e questo e di essere sempre a conoscenza della propria situazione, sapendo quanto e cosa paga


Stop alle norme sul nucleare: speriamo sia per sempre

aprile 19, 2011

Il Governo ha bloccato il progetto del ritorno del nucleare in Italia, inserendo nel decreto omnibus in discussione al Senato un emendamento per l’abrogazione di tutte le norme in materia.

L’emendamento recita che “al fine di acquisire ulteriori evidenze scientifiche mediante il supporto dell’Agenzia per la sicurezza nucleare, sui profili relativi alla sicurezza nucleare, tenendo conto dello sviluppo tecnologico in tale settore e delle decisioni che saranno assunte a livello di Unione Europea, non si procede alla definizione e attuazione del programma di localizzazione, realizzazione ed esercizio nel territorio nazionale di impianti di produzione di energia elettrica nucleare”.
Una nota di Palazzo Chigi afferma che il Governo sta considerando una nuova strategia energetica, tenendo conto delle linee guida stabilite dall’Unione Europea, che verrà presentata alla conferenza stato-regioni ed alle competenti commissioni parlamentari, prima di essere approvata dal Consiglio dei Ministri.
In questo modo è a forte rischio il referendum sul ritorno del nucleare del 12 e 13 giugno prossimi, che avrebbe dovuto far pronunciare i cittadini proprio sulle norme oggetto dell’emendamento.

Ci auguriamo che tale operazione serva definitivamente a scongiurare il pericolo nucleare in Italia, e che non sia solo una mossa per fermare il referendum, ripresentando poi il progetto nucleare successivamente, quando anche gli eco della sciagura di Fukushima si saranno spenti


Pubblicata la lista delle riduzioni del prezzo dei farmaci equivalenti

aprile 13, 2011

E’ stata pubblicata sul sito internet dell’AIFA (Agenzia italiana del farmaco) la lista di trasparenza dei farmaci generici, con il prezzo di riferimento che considera la riduzione di prezzo ai sensi della determinazione AIFA 3 luglio 2006, dell’ulteriore riduzione del 5% ai sensi della determinazione Aifa del 27 settembre 2006 e dell’art.9 comma1 della Legge 28 febbraio 2008 n.31. La lista riporta i prezzi di riferimento che saranno attivi a partire dal 15 aprile.

La nuova riduzione dei prezzi dei farmaci equivalenti è stata adottata dell’AIFA ed è stata calcolata sulla base dei prezzi di vendita vigenti negli altri paesi europei, quali Francia, Germania, Spagna, Regno Unito.

La lista aggiornata


Referendum: il 14 aprile scade il termine per i residenti all’estero per scegliere dove votare

aprile 10, 2011

Scade il 14 aprile il termine per gli italiani residenti all’estero per effettuare la scelta su dove esprimere il proprio voto sui quesiti referendari del 12 e 13 giugno prossimi (ricordiamo che si vota su acqua pubblica per due quesiti, nucleare e legittimo impedimento), come avviene per le consultazioni elettorali

Infatti coloro che comunque vorranno esercitare il loro voto in Italia dovranno comunicarlo all’ufficio all’Ufficio consolare operante nella propria circoscrizione di residenza o inviando l’apposito modulo.

Chi invece ha intenzione di votare fuori dall’Italia potrà trovare tutte le informazioni sul sito del ministero degli Esteri.


Modelli per il 730/2011

aprile 8, 2011

Sono stati pubblicati nei giorni scorsi i modelli per la dichiarazione 730 2011, scaricabili direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate a questo link o nella nostra sezione modulistica

Ricordiamo che la nostra associazione fornisce il servizio di compilazione modelli 730; per informazioni sulle modalità per usufruire del nostro servizio potete contattarci al nostro indirizzo e-mail unicons@hotmail.it