Novità da Equitalia: rateizzazione fino a sei anni ed estratto conto online

Due importanti novità in questi giorni da Equitalia: sarà possibile la dilazione delle cartelle di pagamento fino a 6 anni per i contribuenti in difficoltà e consultare online il proprio estratto conto

Partendo dalla dilazione delle cartelle di pagamento, il termine per i contribuenti che dimostrino di essere in difficoltà economiche  viene allungato a 6 anni, attuando una norma prevista dal decreto milleproroghe.
Per i debiti fino a cinquemila euro la dilazione sarà concessa dietro semplice richiesta motivata attestante la situazione di difficoltà economica, mentre per i debiti superiori l’accertamento della situazione di difficoltà verrà accertata in modo differenziato per le varie categorie di contribuenti.
La valutazione per le persone fisiche verrà effettuata tramite la certificazione ISEE che attesti un peggioramento delle condizioni del debitore, quindi presentando un ISEE con valori inferiori all’ISEE presentato precedentemente, mentre per gli altri soggetti averrà tramite l’applicazione degli indici di Liquidità ed Alfa.

La richiesta potrà essere effettuata tramite appositi moduli presenti nelle sedi di Equitalia.

La seconda novità consiste nella possibilità di consultare online il proprio estratto conto, collegandosi al sito di Equitalia, con il dettaglio di tutti i tributi da pagare, importi versati e da versare, interessi e spese addebitate ed eventuali procedimenti di sospensione od annullamento in corso.

Inoltre nelle province di Ancona, Avellino, Arezzo, Ascoli Piceno, Asti, Benevento, Bolzano, Cagliari, Campobasso, Catanzaro, Fermo, Firenze, Frosinone, Grosseto, Isernia, L’Aquila, Latina, Lecce, Livorno, Lucca, Macerata, Massa Carrara, Matera, Nuoro, Oristano, Perugia, Pesaro, Pisa, Pistoia, Potenza, Prato, Rieti, Roma, Salerno, Sassari, Siena,
Terni, Trento, Urbino, Viterbo sono attive anche le funzioni di pagamento delle cartelle tramite home banking, creando un nuovo codice RAV, controllare le eventuali rateizzazioni in corso e provvedimenti emessi sulla cartella (sospensione, sgravio, procedure cautelari ed esecutive).

Sul sito di Equitalia è presente anche una guida per scoprire questo nuovo strumento; invece le credenziali di accesso al sistema possono essere chieste sul sito dell’Agenzia delle entrate o dell’Inps.

Accogliamo con soddisfazione queste importanti novità che denotano una maggiore attenzione verso il contribuente permettendogli di avere un aiuto in un momento di grande difficoltà com e questo e di essere sempre a conoscenza della propria situazione, sapendo quanto e cosa paga

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: