Pubblicate in GU nuove deroghe per l’acqua all’arsenico

In Gazzetta Ufficiale sono state pubblicate le nuove deroghe per i comuni interessati dall’acqua all’arsenico, emanate con il decreto del Ministero della Salute dell’11 maggio scorso.

Il decreto ha stabilito la concessione di una deroga fino a 20 mcg/l di arsenico per i comuni di  Aprilia, Cisterna di Latina, Cori, Latina, Pontinia, Priverno, Sabaudia, Sermoneta, Sezze, Albano Laziale, Anzio, Ardea, Ariccia, Bracciano Vigna di Valle, Campagnano di Roma, Castel Gandolfo, Castelnuovo di Porto, Ciampino, Civitavecchia, Formello, Sacrofano, Genzano di Roma, Lanuvio, Lariano, Magliano Romano, Mazzano Romano, Nettuno, Santa Marinella, Trevignano Romano, Tolfa, Velletri, Acquapendente, Arlena di Castro, Bagnoregio, Barbarano Romano, Bassano in Teverina, Bassano Romano, Blera, Bolsena, Calcata, Canepina, Canino, Capodimonte, Capranica, Caprarola, Carbognano, Castel Sant’Elia, Castiglione in Teverina, Celleno, Cellere, Civita Castellana, Civitella d’Agliano, Corchiano, Fabrica di Roma, Farnese, Gallese, Gradoli, Grotte di Castro, Ischia di Castro, Latera, Lubriano, Marta, Monte Romano, Montefiascone, Monterosi, Nepi, Onano, Orte, Piansano, Proceno, Ronciglione, San Lorenzo Nuovo, Soriano nel Cimino, Sutri, Tarquinia, Tessennano, Tuscania, Valentano, Vallerano, Vasanello, Vetralla, Vignanello, Villa San Giovanni in Tuscia, Viterbo, Vitorchiano per il Lazio, per i comuni di Dumenza, Maccagno, Sesto Calende, Marcaria, Roncoferraro e Viadana, per i comuni di Campiglia Marittima, Campo nell’Elba, Capoliveri, Marciana, Marciana Marina, Piombino, Porto Azzurro, Rio Marina, Rio nell’Elba, Suvereto, Pomarance, Castelnuovo in Val di Cecina, Radicondoli in Toscana, e per i comuni di  Trento – Laste/Cantanghel, Canal San Bovo – Gobbera, Fierrozzo della Provincia Autonoma di Trento.

La Campania invece ha ottenuto la deroga fino a 2,5 mg/l di fluoruro per la frazione di Tossici, comune di Nola.

Le deroghe hanno durata fino al 31.12.2012, esclusi i comuni di Trento – Laste/Cantanghel, Canal San Bovo – Gobbera, Fierrozzo, Marcaria, Roncoferraro e Viadana la cui deroga scade il 31.12.2011.

L’acqua non potrà comunque essere utilizzata o bevuta da bambini di età inferiore a 3 anni.

E’ stata invece negata la deroga richiesta dalla Campania per la presenza di fluoruro troppo elevata nell’acqua distribuita nei comuni di Cercola, Ercolano, Ottaviano, Portici, S. Anastasia, S. Giorgio a Cremano, Somma Vesuviana e Torre del Greco.

Ci auguriamo che al più presto vengano effettuati interventi che elimino il problema delle deroghe, in modo che i cittadini possano avere accesso all’acqua potabile senza doversi preoccupare delle conseguenze sulla propria salute.

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: