Al via i saldi estivi: da quest’anno si parte tutti il 2 luglio

giugno 29, 2011

Il 2 luglio inizieranno in tutta Italia i saldi estivi: infatti in tutte le Regioni si partirà contemporaneamente, come deciso dalla Conferenza delle Regioni lo scorso aprile, per evitare differenze  tra i vari territori.

Se questa novità serve a mettere un po’ d’ordine nel settore, rimangono comunque i “furbetti” che hanno già iniziato le vendite promozionali sottobanco.

Come sempre in questo periodo il raggiro è in agguato, e per questo vi forniamo alcuni consigli:

– controllare prima dell’inizio dei saldi il costo dei capi che vi interessano, per evitare finti saldi (prezzi gonfiati e poi ribassati al prezzo pieno originario);

– diffidate degli sconti superiori al 60%;

– conservate lo scontrino per eventuali cambi;

– preferite negozi conosciuti presso i quali avete già effettuato acquisti;

– diffidare di chi espone saldi dopo una vendita promozionale;

– fare attenzione ai cartellini di marchi noti: controllate bene per evitare di acquistare capi contraffatti.

Anche nel periodo di saldi avete comunque dei diritti:

– cambio della merce nel caso di vizi di conformità, o rimborso nel caso di vizio non riparabile e per i quali non è possibile il cambio (infatti è possibile modificare l’operazione sul registratore di cassa);

– diritto al pagamento con carte di credito.

 

Nel caso di irregolarità segnalateci tutto e contattate la Guardia di Finanza

 


Partono i saldi: attenzione alle truffe

gennaio 2, 2011

Sono partiti da oggi in alcune città del sud i saldi invernali (Napoli, Palermo, Potenza, Catanzaro, Campobasso); nelle altre città si dovrà attendere fino al 6 gennaio (Roma, Milano, Bari, Venezia, Firenze, Torino, Bologna) e Aosta chiuderà il 10 gennaio.
Il periodo invernale secondo le indagini della Confesercenti ha portato risultati negativi ai commercianti (-10% rispetto al 2009), che hanno visto aumentare gli incassi solo nel periodo prenatalizio, con i consumatori che probabilmente hanno atteso proprio i saldi per effettuare i propri acquisti.
Mettiamo però in guardia i consumatori, consigliandogli di seguire queste fondamentali regole:
– se possibile controllate il prezzo dei capi che vi interessano nei giorni precedenti l’inzio dei saldi, per controllare se sono praticati veri sconti o finti (prezzo aumentato e poi scontato uguale al prezzo effettivo precedente i saldi);
– deve essere esposto il prezzo pieno precedente i saldi;
– se l’esercizio commerciale espone il simbolo delle carte di credito accettate, deve accettarle anche durante i saldi;
– la merce acquistata può essere cambiata entro due mesi dall’acquisto;
– diffidate di sconti esagerati.