I gestori del settore gas ricorrono al Tar contro la riduzione delle tariffe decisa dall’Autorità

ottobre 11, 2010

Eni, Enel, Gas Plus A2A hanno ricorso al Tar Lombardia contro la decisione di ridurre dal 1 ottobre il costo del gas per i consumatori dello 0,1%, mentre i gestori volevano un aumento del 3,2%.
La decisione dell’autorità è stata presa sulla base dell’andamento del mercato internazionale del gas, che nell’ultimo periodo ha subito dei ribassi; i gestori vogliono ingiustamente speculare sulle famiglie senza alcun motivo.

Ci auguriamo che il Tribunale Amministrativo Regionale lombardo respinga tale ricorso, che ha l’intenzione di colpire ancora una volta le famiglie in questo momento di grave crisi economica solo per far crescere i propri margini di profitto sulle forniture.


Ancora aumenti del costo del gas: è inaccettabile, si intervenga

giugno 24, 2010

Dal 1° luglio aumenterà ancora il costo del gas: secondo i calcoli effettuati l’aumento dovrebbe pesare sulle famiglie per circa 33 euro l’anno: una ulteriore piccola tassa per le famiglie già duramente provate dalla crisi economica.

Chiediamo che si intervenga per fermare un ulteriore inaccettabile prelievo dalle tasche degli utenti e ci chiediamo come l’Autorità per l’Energia possa aver avallato una tale decisione.
Servono inoltre maggiore concorrenza con regole certe e che si realizzi il taglio dell’IVA al 10% in modo da alleviare i costi in bolletta